Site Search powered by Ajax

La Giornata Mondiale del Rifugiato nelle Arci della Toscana

Il 20 giugno ricorre la Giornata Mondiale del Rifugiato, l’appuntamento voluto dall’Assemblea generale dell’Onu – nello stesso giorno in cui, nel 1951, l’Assemblea approvò la Convenzione di Ginevra – ­per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo.

 

 

Ed è proprio il diritto d’asilo ad essere messo sotto attacco in nome della compatibilità economica e della convenienza politica, in Europa come nel resto del mondo, rendendo la vita delle persone che scappano da condizioni di estrema povertà e di guerra, il terreno su cui governi e politici giocano un disumano braccio di ferro, non considerando peraltro che non applicare questo diritto significa delegittimare norme previste dalla legislazione internazionale e, nel nostro Paese, significa non applicare un principio sancito dalla nostra Costituzione.

Così mentre in Europa i cosiddetti Paesi di Visegrad prevedono il blocco dei flussi di richiedenti asilo, negando il diritto di ogni persona – sancito dalla Convenzione di Ginevra – a chiedere Protezione internazionale, l ’Unione Europea ha firmato un accordo con la Turchia di Erdogan per bloccare il flusso di richiedenti asilo dal Medio Oriente, mentre i siriani scappavano dalle bombe della coalizione internazionale e da quelle di Daesh.

In Italia, in questi giorni, siamo costretti ad assistere alle azioni gravissime portate avanti con un'arroganza che tutto è tranne che rispettosa delle Istituzioni e della storia del nostro Paese, del Ministro degli Interni Salvini, che ha negato l’approdo a una nave di una ONG carica di persone salvate in mare.

Le risorse per l’accoglienza dei profughi destinate all’UNHCR sono sempre di meno a fronte di quasi 70 milioni di persone nel mondo che fuggono in cerca di protezione: il numero più alto dall’approvazione della Convenzione di Ginevra.

In questo 20 giugno è necessario dunque, più che mai, stare con chiarezza dalla parte dei rifugiati.

L’ARCI da sempre lavora per la difesa e l’attuazione di questo diritto e si batte perché si possa giungere a una legislazione compiuta ed efficace perché venga realizzata l’accoglienza ai rifugiati.

Per questo, in questi giorni, sono tantissime le iniziative organizzate dai nostri Comitati e dai Circoli, su tutto il territorio regionale come in tutto il Paese.

Di seguito trovate un elenco delle principali:

AREZZO E VALDARNO:
Al circolo Arci G. Simoni di San Giovanni Valdarno dal 14 giugno è visitabile la mostra fotografica “Attraverso i miei occhi", realizzata dagli ospiti del Progetto Sprar.
Martedì 19 giugno all’Arena Eden di Arezzo alle ore 19.30: apericena e performance del progetto "Radici" di Enrica Zampetti ed Erica Archinucci. Inoltre proiezione dei video “Ti racconto il mio Paese” e “Storie di STRAordinaria inclusione” e poi "Ascesa", performance finale del laboratorio Hip Hop "Onda d'Urto". A seguire, Musiche dal mondo con l’ Orchestra Multietnica Aretina. Inoltre presentazione della campagna "Sogni Concreti" a cura dell’Associazione SegniConcreti.

Mercoledì 20 giugno, sempre all’Eden dalle 19.00, "Le ragioni dell'accoglienza", tavola rotonda con il Dott. Caiati, Vice prefetto di Arezzo, la Dott.ssa Eleonora Ducci, vice Presidente della provincia di Arezzo, la professoressa Chiara Favilli, docente di diritto dell’Unione Europea. Partecipano inoltre l’avvocato Eugenio Alfano, responsabile ASGI sezione Toscana e attivista di Amnesty International. Alle 20.30 proiezione del film “Benvenuti in Germania” di Simon Verhoewn.
Si prosegue giovedì 27 giugno al Centro di Aggregazione Sociale di Camucia con la presentazione del libro "Disegni dalla frontiera” di Francesco Piobbichi, testimonianze e racconti di nuove e vecchie migrazioni.

Ad Arezzo, invece, l’Associazione Culturale del Bangladesh aderisce all'iniziativa Porte Aperte With Refugees di UNHCR e, dalle 9.00 alle 18.30, incontra la cittadinanza.
Il 28 giugno ci si sposta a Sansepolcro per “Memorie a Mare”, all’interno del Festival We Story, un reading musicale con storie di migrazioni vecchie e nuove, con la partecipazione degli ospiti dei progetti di accoglienza del territorio.
Ultimo appuntamento aretino domenica 1 luglio al Camping Falterona di Stia: alle ore 10:00 ci sarà un'escursione sul Monte Falterona (ritrovo presso il camping ore 9:00). Alle 16.00, replica del reading musicale con la partecipazione degli ospiti del progetti di accoglienza, "Memorie a Mare".

EMPOLI
Mercoledì 20 giugno alle ore 12 alla Casa della Conoscenza, lezioni aperte di italiano a cura delle insegnanti di ASEV.
A seguire, alle 18, inaugurazione della mostra “Exodus” di Sebastião Salgado (a cura di Arci Empolese Valdelsa). Alle 21.00, invece, il Cinema “La Perla” ospiterà la proiezione di “When Pigs Come” di Biljana Tutorov.

FIRENZE
A Pontassieve, il 19 giugno in piazza Vittorio Emanuele, alle 21.00 sarà presentato lo spettacolo “Tirseno Traversate Narrative” di e con Ilaria Danti e la collaborazione dell’Archivio Diaristico Nazionale. Il giorno successivo, mercoledì 20 giugno, a “Le Muratine” (sempre in piazza Vittorio Emanuele), esibizione del coro "Libere Voci dal Mondo" e poi, alle 21, Daloa in concerto.
Al Circolo La Montanina di Montebeni (Fiesole), serata in sostegno del popolo Palestinese e per la Pace, con Manfredi Lo Sauro (responsabile solidarietà e cooperazione internazionale di Arci Firenze). Dalle 18.00 proiezioni video e collegamento Skype con le maestre della scuola d'infanzia di Al Ma'Sara, villaggio palestinese vicino a Betlemme e alle 20.00 aperitivo-cena il cui ricavato andrà a sostenere le attività della scuola d'infanzia.
Da mercoledì 20 giugno, al Cinema La Compagnia di Firenze sarà proiettato il film "Sea Sorrow", che segna l'esordio come regista di Vanessa Redgrave: una riflessione sulla crisi globale dei rifugiati e sull'inumanità dei governi occidentali. Ingresso ridotto per i soci ARCI Firenze.

LIVORNO
Lunedì 25 giugno alla Libreria Feltrinelli presentazione di “Salvezza” di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso a cura di Arci Livorno, alla presenza di uno degli autori. Presenta Francesca Ricci.

MASSA
Mercoledì 20 giugno alle 18.30 lo SPRAR di Massa, in collaborazione con Arci, organizza un aperitivo e cena con piatti dal Mondo. L’evento si terrà al Parco di Ricortola.
Sabato 23 giugno torna “Nel mio giardino sì!” con musica, laboratori e fiabe anche per i più piccoli.
Domenica 24 giugno è il turno della Lunigiana: dalle 20.00, buffet multietnico preparato in collaborazione con gli ospiti dei centri SPRAR-SDS Lunigiana di Monti, Aulla e Tresana. Alle 20.30 incontro dal titolo "Promuovere la pace, fermare il razzismo" e presentazione del "Cantiere per la Pace della Lunigiana", in un incontro con Padre Dario, antropologo ed educatore. Infine, alle 21.15, spettacolo dal titolo “Il silenzio degli dei”.

PISA
Mercoledì 20 giugno al Circolo Alhambra, alle 18.30 tavola rotonda "Scuole senza frontiere: far conoscere il diritto d'asilo in classe", a seguire aperitivo.
Giovedì 21 giugno al Circolo Rinascita, alle 20, aperitivo e presentazione del percorso formativo "Diritto alle differenze", su accoglienza e identità di genere.
Mercoledì 4 luglio al Circolo di Orzignano di San Giuliano Terme, "Sentieri comuni": una passeggiata tra gli ulivi con i rifugiati partecipanti al corso di olivicolutura e merenda all'aperto.
Sabato 7 luglio, al Circolo Alhambra, "Diritti e Confini": il fenomeno migratrorio e il sistema dell'accoglienza in Italia e in Europa.

VALDERA
Si comincia lunedì 18 giugno alle 17.30, la Biblioteca Gronchi presenta infatti “I libri parlanti” e “Tu”, racconto breve che nasce dalla necessità di raccontare il migrare attraverso un racconto adatto a tutte le età. Alla presenza degli ospiti del progetto SPRAR della Valdera.
Si prosegue martedì 19 giugno al Circolo l’Ortaccio di Vicopisano con un dibattito dal titolo “Percorsi di autonomia fra auto-recupero e agricoltura sociale” alla presenza di: ARCI comitato della Valdera, Claudio Cambi e David Turini (Architetti Studio Cambi Turini), Francesco De Filippis (WWOOF ed azienda agricola Cosimo Maria Masini di San Miniato) Anna Brambilla ASGI Interventi dalla RES Valdera.Aperitivo dal mondo a cura dell'Associazione Buonpro.
Il 20 giugno ore 17.30, all'Unione dei Comuni della Valdera, si presenta ilPresentazione "Libro Bianco sulle politiche di accoglienza di richiedenti asilo e titolari protezione internazionale" con Vittorio Bugli (Assessore Regione Toscana), Simone Millozzi (Sindaco Pontedera), Giovanni Forte (Direttore Unione dei Comuni della Valdera) e Simone Ferretti (Referente politiche migratorie Arci Toscana). Infine "Aperitivo dal mondo" a cura dell'Associazione Buonpro.
Si va avanti martedì 26 giugno al circolo Rinascita di Ponsacco, alle 17.30 la presentazione del "Manuale dell'operatore critico": un'iniziativa di formazione per operatori delle accoglienze, con Elena Amore (Assessore Comune di Ponsacco) e alla presenza degli autori. Coordina l’ Avv. Anna Brambilla.
Ultimo appuntamento sabato 21 luglio alla Casa del Popolo di Calcinaia con un dibattito intitolato “I rifugiati Saharawi: fra pace, autodeterminazione e rifugio” alla presenza di rappresentanti del Comune di Calcinaia, rappresentanti del Fronte Polisario in Toscana, Arci Valdera, Associazione Yalla ma'ana e Associazione Saheb. Sarà presentato un documentario sulla situazione del Saharawi.

Main Menu

Login Form